.
Annunci online

Polvere
°° Polvere.. soffiami via.. °°
DIARI
10 aprile 2018
di nuovo
Scorrono i pensieri come nuvole oggi. Cerco di trasmettere gli stimoli nervosi a questa mano e di scrivere di getto ciò che mi viene.
Vorrei essere, spero di diventare.. speranze che leggo con gli occhi sulle parole scritte da qualcun altro. Ho la necessità, ancora una volta, di ritrovarmi. Mi sento nuovamente sotto un peso morto che sono io. Cerco di non essere come sono e inciampo sempre nei miei stessi errori. 
Mi circondo di pensieri positivi. Devo essere leggera, come la polvere.



permalink | inviato da Polvere il 10/4/2018 alle 12:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
18 settembre 2017
Ombra
All'attaccatura delle ciglia si riposa lo sguardo _
A quell'attimo sospeso legare i pensieri _
L'ombra nasconde i sentimenti, la voglia _
improvviso il sospiro _
La pelle che lecca e quei nodi che si stringono _
Le ciglia si chiudono.. continua il riposo _



permalink | inviato da Polvere il 18/9/2017 alle 13:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
DIARI
5 gennaio 2017
Ma se..
Ma se ti abbraccio e voliamo via, attraverso il tempo
attraverso i ricordi appena sbocciati
voliamo te ed io attraverso i battiti
i colpi, il tempo che cade e si frantuma.

Ma se allungo un braccio e provo a sfiorarti, attraverso lo sguardo
attraverso i pensieri appena confusi
voliamo te ed io attraverso i passi
i percorsi, il viaggio che inizia e si interrompe.

Ma se provo a parlarti e provo a non provare le emozioni,
attraverso le ciglia 
attraverso i capelli appena scompigliati
voliamo te ed io attraverso una storia appena scoperta
le novità, la paura che aumenta di perderci in tutto questo.



permalink | inviato da Polvere il 5/1/2017 alle 11:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
DIARI
23 dicembre 2016
mattina
come la nebbia che trovo sui campi la mattina
i miei piedi si appoggiano su questo lento
impercettibili e impalpabili sono i pensieri questa mattina.




permalink | inviato da Polvere il 23/12/2016 alle 19:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
DIARI
18 dicembre 2013
io. La dedico a me.
ti senti a pezzi, ancora una volta. Continuo a cercare la mia felicità dentro qualcuno che non sono io. Continuo a darmi addosso a dirmi che la mia vita così non va e continuo a commettere sempre gli stessi errori. Ad inciampare nei miei stessi passi, sperando di trovare qualcuno che cammini per me. E' stato facile fino ad ora camminare con chi conosci da sempre, con chi ti sei formato una sorta di carattere di "comodo".
Non credo di essere così pessima, come tutti ho punti forti e punti deboli. Riesco ad essere estenuante, ma credo anche di avere un carattere deciso e ben definito. Non mi sento apprezzata e non mi sento felice. Ho già tanti dubbi su con chi frequento che mi chiedo se non sia l'ennesima delusione anche questa. Sto continuando a sbagliare. Sto continuando a non pensare a me. A chi sono e a cosa voglio. Devo concentrarmi su di me, su quello che mi rende felice. E' solo che adesso non so più cosa mi rende felice e cosa voglio. Non riesco a concentrarmi, faccio errori e sono distratta. Non ho memoria e tendo a dimenticarmi soprattutto di me.
Non va bene, non va bene.. devo smetterla di compiangermi e devo tirare un po' fuori me! Devo smettere di comportarmi in modo da non ferire gli altri e di pensare a come agire. Insomma.. penso a compiacere gli altri e non penso a compiacere me. Devo pensare a me. Essere EGOISTA. Essere più buona con me stessa, non criticarmi, essere indipendente. Ma sul serio. Ho per tanto tempo dedicato anima e corpo a chi non sono io. Ho sacrificato i miei interessi e le mie passioni sostituendole con la cura e le attenzioni che riversavo su chi mi sta a fianco. 
Non posso rendere felici gli altri se non sono felice io.
Non posso annullare nemmeno la mia persona solo perché come mi comporto non piace. Se non piace non starebbe con me. Voglio e devo smetterla di piangermi addosso e di provare compassione e pena per me. Sono una bella persona. Ho delle belle qualità e come tutti non sono perfetta.
Posso.. anzi devo credere in me. Nella mia persona. Essere fiera della mia testa, del mio modo di fare e pensare. Non sono perfetta ma non per questo non sono una persona che non si può apprezzare. Mi preoccupo per gli altri, cerco sempre di non ferire gli altri e ho delle belle qualità. Sono diversa dagli altri e al mio modo sono splendida così. Sono meravigliosa così. Devo riempire la mia vita con me stessa. Devo riempire il mio essere con il mio essere. Devo smettere di piangermi addosso. Devo riscoprire il semplice fatto di essere Unica. Di essere Meravigliosa. Sono un essere speciale. Sono dolce, sono sensibile, mi metto in discussione, non credo di avere la verità a portata di mano, cerco di dare sempre il massimo. 
E ho un'anima splendida. Io sono Splendida. Sono sicuramente meglio di tutti quelli che mi criticano e pensano di essere migliori di me. Di potermi giudicare perché sono solo invidiosi del mio essere Semplice e Genuina. Di essere una creatura con una marcia in più. Di essere disponibile e buona. Di vedere le cose con occhio buono. Di non vedere sempre il marcio. Di potermi adeguare alle situazioni. Di non abbattermi. Sono dolce. Sono bella. Sono Unica. E devo smetterla di perdermi nel giro di critiche e lamentele che mi riservo. Smettere di essere debole, di essere negativa. Di criticarmi. Devo credere in me. Devo smettere di fare la vittima, di credere di essere sempre in torto. Non sono una persona che si chiude in se stessa. Sono splendida. Sono Unica. Sono meravigliosa. Sono bella, imparo tanto e non smetto mai di apprendere. Non devo stancarmi mai di cosa sono, non devo dimenticarmi di quanto sono io. Che non ho bisogno di altro per sentirmi completa. Basto io. Bastano i miei interessi. E basto io. Basto io. A me stessa basto io.
Non piegare la testa MAI. Non abbassare la testa. Sei una persona meravigliosa. Devo credere di più in me stessa. Posso guardare gli altri dritto negli occhi senza vergognarmi di cosa sono. Di quanto sono. Nascondere il meglio di me e dosarlo con chi ne vale la pena. Dosarmi con me stessa. Smetterla di essere così rigida nei miei confronti. Smetterla di darmi addosso. Nessuno avrà compassione di me. Nemmeno io.

Mi devo ricordare che sono io. Mi devo ricordare cosa sono.



permalink | inviato da Polvere il 18/12/2013 alle 20:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Polvere..
..se soffi su di me, sarò in grado di volare..




°° Sei bellissima nella tua disarmante semplicità °°
[ Il 20 dicembre tutto è cambiato ]
...

  
E mi stringo fra le braccia,
nell'attesa che le Tue mi stringano a Te #
Per Sempre